Skip to content

GO, FAMILY, GO! è un gioco da tavolo ideato da Dario Dordoni e realizzato dalla Onlus Papà Separati Cremona.

GO, FAMILY, GO! è un progetto 100% family, in quanto la famiglia non solo è il destinatario del gioco ma rappresenta anche il tema.

L’intento di GO, FAMILY, GO! è quello di favorire una maggior relazione tra i componenti del nucleo familiare, un passaggio di informazioni (quali, ad esempio, la scoperta di piccoli segreti, la condivisione di ricordi e desideri, la confessione delle proprie paure, etc.) e una ritrovata complicità.

GO, FAMILY, GO! mette a disposizione dei partecipanti (da 2 a 6) alcune tessere raffiguranti esperienze tipicamente familiari: dalla visione di un film al cinema o in casa, al picnic in campagna; dalla partita di calcio da vedere allo stadio o semplicemente da giocarsi in cortile, al concerto rock da vedere in piazza o da improvvisare in salotto.
Tutte le tessere esperienza hanno quindi molteplici chiavi di lettura.

All’inizio del gioco la famiglia sceglie insieme quelle che sono le esperienze più papabili, ma solo una sarà effettivamente quella che si andrà a vivere; in sostanza, quindi, il gioco travalica il tempo stesso per svolgerlo e continuerà con la condivisione dell’esperienza “vinta”.

Il progetto GO, FAMILY, GO! è nato originariamente dall’esigenza di molti associati della Onlus di poter comunicare col proprio figlio in modo diverso, naturale e spontaneo: spesso il poco tempo concesso per vedere i propri figli alla settimana non permetteva di costruire e instaurare un rapporto di conoscenza approfondito.

Il progetto del gioco si è poi sviluppato successivamente come strumento valido per qualsiasi famiglia; il gioco GO, FAMILY, GO! è stato presentato a Milano presso la sede di Regione Lombardia all’assessore al welfare Giulio Gallera e al Presidente della Regione Roberto Maroni; nel contempo ha catturato l’interesse di alcune personalità di spicco dell’Università Cattolica di Milano, le quali hanno riscontrato nel gioco una valenza terapeutica, in quanto ha la capacità di fare parlare i giocatori (genitori e figli) in modo spontaneo e naturale, semplicemente giocando.

Ha contribuito allo sviluppo del gioco Alice Maria Cigoli ed il gioco è stato visionato e testato anche dal padre Vittorio Cigoli, Professore Emerito di Psicologia Clinica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Infine, GO, FAMILY, GO! è stato presentato e ha catturato interesse anche oltralpe, dove la tematica del gioco inteso come “Fare e Stare insieme” è ancora più forte e sentita.

Al momento il desiderio principale della Onlus è quello di poter presentare il gioco in diversi ambiti in cui vi è particolare attenzione alla tematica della famiglia e all’importanza del gioco come strumento di aggregazione non solo sociale ma anche emotiva e familiare.

 


Vuoi aiutarci a trasformare GO, FAMILY, GO in una realtà?